20 Apr

La sorella di Gesucristo

Riascolta l'intervista di Francesco Risso

UNA RAGAZZA, UNA PISTOLA E UNA VIOLENZA

Può una violenza riparare a un’altra violenza? Questa è la domanda di La sorella di Gesucristo, spettacolo di e con Oscar De Summa, vincitore del Premio Hystrio Anct 2016 e del premio Rete critica 2016, prodotta da

La sorella di Gesucristo è una storia tanto semplice quanto terribile. Una ragazza prende in mano una pistola, attraversa tutto il paese e spara al ragazzo che la sera prima, il venerdì santo della passione, l’ha costretta a subire una violenza. Un atto improvviso e inaspettato che costringe la giovane a superare pregiudizi e indifferenza, ma costringe anche il pubblico a interrogarsi sulla seguente domanda: “È giusto usare una violenza per riparare una violenza?”. Un racconto lineare e scorrevole che si districa attraverso l’ironia, per una comprensione più emotiva e consapevole che razionale.

La corte Ospitale, Attodue e Armunia-Castiglioncello, con il sostegno di La casa delle Storie e Corsia Of. Rappresentata in prima regionale a Torino, l’opera chiude La dolce rivoluzione e va in scena venerdì 20 aprile, ore 21, presso il teatro Bellarte (via Bellardi 116 Torino), con ingresso 10 euro (intero) e 8 euro (ridotto). Si consiglia al pubblico la prenotazione del posto, contattando la segreteria allo 0117727867; 3206990599 (orario 16.30-19.00) o scrivendo a info@tedaca.it.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.tedaca.it.

Venue

Teatro bellARTE, Torino.

Details

Date:
20 aprile 2018
Categories:
Teatro